Padel: cosa è, come si gioca e come scegliere una buona racchetta

uomo che gioca a padelIl Padel è uno sport che sta spopolando negli ultimi anni a livello mondiale.
Riconosciuto in Italia come disciplina sportiva nel 2008 dal C.O.N.I.
Nato per errore in Messico nel 1969 quando Don Corquera decise di realizzare un campo da tennis nella propria residenza.

Tuttavia, a causa delle dimensioni ridotte, non fù possibile costruire un campo regolare, per di più, vi era uno strapiombo sul mare nel quale andavano a finire tutte le palline da gioco.
Allora, decise di costruire un muro intorno ad esso, rendendo il gioco molto più energico rispetto al tennis che permette di sfruttare il rimbalzo della palla sulle pareti.
Un gioco che può essere praticato da chiunque a qualsiasi età.

Come si gioca

Molto simile al tennis, allo squash e al raquetball ha delle regole specifiche.
Prima di tutto il campo è molto più piccolo (20 metri di lunghezza e 10 metri di larghezza) rispetto a quello per il tennis, diviso da una rete e rinchiuso da quattro pareti alte tre metri e realizzate con un materiale che possa permettere il rimbalzo della palla.

Generalmente sullo sfondo vi è una parete a U trasparente la quale consente di avere spettatori.
La recinzione è considerata parte integrante dell’area di gioco, infatti, consente di recuperare anche i colpi più forti.
Il terreno è realizzato in erba sintetica intasata con sabbia che favorisce lo scivolamento del giocatore da una parte all’altra del campo.

Per quanto riguarda l’attrezzatura, le palline hanno stessa dimensione e colore di quelle impiegate per il tennis, l’unica differenza è la pressione.
La palla da padel ha un’atmosfera in meno che gli consente di rimbalzare meno velocemente.
La racchetta, invece, è del tutto diversa da quella da tennis, infatti, è piena e presenta soltanto dei buchi nella parte centrale.

Il regolamento prevede che debba essere attaccata al polso del giocatore tramite una corda.
La struttura del punteggio è inalterata, i punti sono: 15, 30, 40, vittoria.
La partita si disputa al meglio di tre, dunque, occorre aggiudicarsi due set per poter vincere.

Come scegliere la racchetta giusta

Per scegliere una buona racchetta da padel è fondamentale conoscere le loro caratteristiche.
Prima di tutto un fattore determinante è la forma.

La racchetta infatti può essere:
rotonda: ideale per i principianti in quanto è bilanciata verso il manico, facilita dunque la presa ed il controllo dei colpi. Spesso viene scelta anche dai più esperti in quanto consente un controllo maggiore.
a goccia: “Tear Drop” ottima per i giocatori intermedi, garantisce una buon rapporto tra forza e potenza
a diamante: questo modello è adatto per i giocatori più esperti che riescono ad avere un pieno controllo. Dal momento che il bilanciamento è spostato verso l’alto, essa garantisce una maggior potenza nei colpi, ma allo stesso tempo il controllo è più difficoltoso da mantenere.

Ovviamente, la scelta della forma è assolutamente individuale, dunque, anche se principiante si potrà acquistarne una a diamante.
Basterà recarsi presso un rivenditore e provare quella che risulta più adatta alla propria persona.
Un altro aspetto da considerare è il peso della racchetta.
Esso varia in base al materiale che viene utilizzato.
Il peso minimo è di 350 grammi fino ad un massimo di 390.

Questo non ha nulla a che vedere con il bilanciamento, di fatto, se anche una racchetta è più pesante rispetto ad un’altra ma ha il bilanciamento verso il manico, sarà sicuramente più maneggevole.
Bisogna scegliere il peso più adatto a sè, altrimenti si rischia di andare incontro a problemi quali la lesione del polso, della spalla o del gomito.
Generalmente per un uomo il peso deve oscillare tra 370 e 385 grammi.
Per una donna invece tra 355 e 370 grammi.

Anche tenere conto dell’impugnatura del manico è indispensabile, il grip.
Infatti il grip o l’overgrip dovranno essere cambiati molto frequentemente per garantire un’ottima presa.
Se viene messo un overgrip sul manico il bilanciamento si avvicina ad esso, viceversa, se se ne toglie un pò, il peso sarà maggiore, però, nella parte superiore della racchetta.
Nella scelta del grip o overgrip migliore, bisognerà tener conto anche della sudorazione, in tal caso il materiale ideale è il cotone oppure un materiale gommoso che genera maggiore attrito.

Infine, un ultimo aspetto da considerare è il profilo della racchetta da padel.
Da questo dipende una differente coordinazione nell’esecuzione dei colpi.
La faccia può essere liscia o ruvida ed il materiale in fibra di vetro o carbonio.
Tenendo conto di queste preziose indicazioni sarà davvero facile capire come scegliere un’ottima racchetta da padel per iniziare finalmente a divertirsi praticando questo sport cosi dinamico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *